Si è concluso l’iter per il terzo anno, nell’ambito del Bando “Progetto Futuro”, per l’assegnazione di borse di studio dedicate ad alunni meritevoli frequentanti il 5^ anno della Scuola Primaria nel Comune di Ravenna, nel contesto di un programma di valorizzazione delle capacità individuali dei nostri ragazzi, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, dalla SECAM Srl, dall’USP, Ufficio Scolastico Territoriale di Ravenna e dalla Fondazione Golinelli di Bologna.

In particolare sono state assegnate 22 borse di studio, implementando le 20 originariamente previste, da 750 euro per alunno (per complessivi 16.500 euro), di cui 250 euro sotto forma di attività didattiche e formative da svolgere a Ravenna, secondo un programma definito dai partner, condiviso con le scuole a cura della Fondazione Golinelli tramite la Società G-Lab, per la valorizzazione delle competenze in ambito metodologico, scientifico e tecnologico, per favorire la conoscenza di sé e delle proprie potenzialità.

L’assegnazione delle borse di studio è stata definita sulla base di autonome e insindacabili determinazioni dalla Commissione di Valutazione, composta da un rappresentante della Società SECAM, della Fondazione Cassa Ravenna, della Fondazione Golinelli e dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Ravenna, sulla base di un’analisi comparativa delle richieste tenuto conto dei seguenti criteri:

• media dei voti a.s. concluso (50% peso)*

• originalità, motivazione e completezza dell’elaborato dello studente (30% peso)

• impegno sociale (20% peso) desunto dalla lettera di presentazione della scuola

*si tenga conto che le valutazioni non sono numeriche ma per livelli; ogni scuola ha griglie personali e numero di livelli diversi. Per restituire un valore numerico alla valutazione degli insegnanti, si è proceduto con una proporzione matematica: Punteggio massimo: 50 = 50 %

A:B=C:D  C= (A*D)/B                                                    

A: n° “avanzato” presenti in pagella                       

B: n° valutazioni totali presenti in pagella                            

C= X ovvero punteggio in graduatoria                   

D: punteggio max in graduatoria (50)                    

Ulteriori criteri di valutazione

Si è tenuto conto della provenienza scolastica, della rappresentanza straniera nonché della parità di genere, ovvero particolare attenzione è stata data alla garanzia della parità numerica tra maschi e femmine. Inoltre, la Commissione ha ritenuto opportuno dare menzione speciale a due candidati, sebbene il punteggio totale da loro raggiunto fosse inferiore rispetto a quello degli altri vincitori. Nell’ottica della parità di genere, la graduatoria finale vede l’adesione di 11 bambini e 11 bambine.

La graduatoria finale, in ordine alfabetico, degli assegnatari della borsa di studio 2021/2022

Cognome Nome IC Scuola
AjelloLudovicaIC Randi Primaria Randi
AlbonettiDamianoIC San Biagio Primaria Camerani
CandeloraFilippoIC Randi Primaria Randi
CaputiAlessandroIC Randi Primaria Randi
CavcaMaximIC San BiagioPrimaria Camerani
CelonaLavinia FrancescaIC San BiagioPrimaria Torre
CremoneseCeleste ClaraIC Del MarePrimaria Moretti
GigliucciAnnaIC Randi Primaria di Classe
GrilliAlessandroIC San BiagioPrimaria Camerani
IsallariGiorgiaIC ValgimigliPrimaria Pascoli S.Alberto
LiveraniGaiaIC Randi Primaria di Classe
LorenziFedericaIC Del Mare Primaria Mameli
MazzoliniMiaIC San Pietro in VincoliPrimaria Spallicci
MelandriAndreaIC Del MarePrimaria Masih
PasiVittoriaIC San BiagioPrimaria Torre
RebuffiDiegoIC Randi Primaria Randi
RiviezzoMargheritaIC San BiagioPrimaria Torre
SgrecciaFedericoIC San BiagioPrimaria Torre
SulejmaniMatiasIC Del MarePrimaria Moretti
ValdinociFedericoIC Del Mare Primaria Mameli
VernieriRiccardo AntonioIC Del MarePrimaria Moretti
ViscontiLudovicaIC San BiagioPrimaria Camerani

“Progetto Futuro” prevede una cerimonia di premiazione dei vincitori, in occasione della quale avverrà la consegna delle borse di studio.

La cerimonia si terrà: venerdì 16 settembre alle ore 18.00 presso la Sala Congressi di Largo Firenze

Ricordiamo che per accedere alla Borsa di studio è necessaria la presenza dello studente sia alla premiazione che alla formazione.